Bandi e News

AVVISO

INDAGINE DI MERCATO

per il servizio di potatura di n. 1200 olivi situati presso la Tenuta di Suvignano, Strada Monteroni Vescovado, 2759/E – Monteroni d’Arbia (Siena)

La Società Agricola Suvignano srl mediante la pubblicazione del presente avviso, intende espletare un’indagine di mercato finalizzata alla verifica della sussistenza di operatori economici potenzialmente interessati al servizio di potatura di n. 1200 olivi.

In caso di affidamento, la durata del servizio in oggetto sarà compresa tra la data di aggiudicazione ed il 31/03/2020.

Se interessati a partecipare all’indagine di mercato è necessario inviare l’allegato A) debitamente compilato in ogni sua parte all’indirizzo della Società Agricola Suvignano srl offerte.suvignano@gmail.com entro le ore 13.00 del – 18/02/2020 inviando in formato pdf l’allegato A e specificando nell’oggetto “Indagine di mercato per il servizio di potatura di n. 1200 olivi ”.

La presente indagine di mercato è da intendersi come mero procedimento preselettivo, in alcun modo vincolante per la Società, finalizzato esclusivamente alla conoscenza del mercato per l’affidamento della fornitura come precedentemente definita, nel rispetto dei principi dell’art. 36, comma 2 lett. a) del Dlgs. n. 50/2016 per affidamenti di importo inferiore a Euro 40.000 oltre iva nei termini di legge.

Si precisa fin d’ora che, con l’invio della presente, la Società Agricola Suvignano srl non è vincolata in alcun modo ad acquisire il servizio presso l’operatore economico il quale, anche rispondendo alla presente, non potrà far valere alcuna pretesa nei confronti della Società.

Si ribadisce inoltre che la risposta alla presente non equivale a presentazione di offerta da parte dell’operatore economico.

Si rende noto che qualora l’Amministrazione dovesse procedere all’affidamento del servizio questo avverrà, in maniera telematica, attraverso il sistema START – piattaforma telematica per gli acquisti pubblici della Regione Toscana (https://start.e.toscana.it), presso il quale il soggetto affidatario dovrà registrarsi. Si suggerisce pertanto, qualora la vostra azienda non sia iscritta al sistema START, di contattare urgentemente l’addetto sotto indicato per conoscere le modalità di iscrizione.

L’eventuale procedura di affidamento avverrà secondo le modalità dell’art. 36, comma 2 lett. a) del Dlgs. n. 50/2016 per affidamenti di importo inferiore a Euro 40.000,00 oltre iva nei termini di legge, ed il criterio di aggiudicazione sarà quello del “minor prezzo” di cui all’art. 95 comma 4 del Dlgs. n. 50/2016.

Ulteriori informazioni relative alla Indagine di mercato possono essere richieste al Dott. Giacomo Baffetti 335 360725 baffetti@agrobaffetti.it con anticipo rispetto alla scadenza della procedura informale.

Per eventuali informazioni relative alla procedura e al sistema START è possibile contattare il dott. Andrea d’Amico, 0575/842579 – azienda.cesa@regione.toscana.it

Distinti saluti

Società Agricola Suvignano srl

Amministrazione Unico

(Dott. Giovanni Mottura)

firmato sull’originale

INFORMATIVA

Si rammenta che l’operatore economico, oltre a quanto stabilito dal sistema START Regione Toscana, dovrà dichiarare:

  • di aver preso esatta conoscenza del servizio/fornitura;

  • di possedere già in questa fase i requisiti di ordine generale: assenza delle cause ostative a contrattare con la pubblica amministrazione previste dell’art 80 del D.Lgs 50/2016;

  • di essere soggetto idoneo allo svolgimento della fornitura/servizio assegnato, (autocertificazione ai sensi dell’art.47 del D.P.R. 445 del 28/12/2000) e di avere ottemperato a tutte le disposizioni del D.Lgs 81/08 e seguenti e di essere stato informato sui rischi presenti nell’ambiente di lavoro.

  • di non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione, di cessazione di attività o di concordato preventivo e in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la legislazione vigente;

  • che non è mai stata pronunciata una condanna con sentenza passata in giudicato, per un reato che incida sulla moralità professionale o per delitto finanziario;

  • di non essere nell’esercizio della propria attività professionale nello stato di aver commesso un errore grave, accertato con qualsiasi mezzo di prova dall’Ente aggiudicatore;

  • di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori, in base a quanto previsto dalla vigente normativa in materia e di disporre, a conferma di quanto prima affermato, del DURC (Documento unico di regolarità contributiva) in corso di validità;

  • di non essersi reso gravemente colpevole di false dichiarazioni nel fornire informazioni richieste ai fini della ammissione alle gare pubbliche.

  • di non avere contenziosi con la Regione Toscana o Enti e/o Aziende

Ai sensi e per gli effetti della normativa in materia di protezione dei dati personali, in relazione alle operazioni che vengono eseguite per lo svolgimento delle attività previste dalla presente indagine di mercato, i dati personali degli interessati saranno trattati secondo le direttive dell’art. 13 Regolamento UE n. 679/2016 “Regolamento Generale sulla protezione dei dati” che Terre Regionali Toscane sta implementando nelle proprie procedure.

allegato A) INDAGINE MERCATO potatura olivi_2020

BANDI E NEWS

AVVISO

INDAGINE DI MERCATO

per la fornitura di di gasolio agricolo presso la Tenuta di Suvignano, Strada Monteroni Vescovado, 2759/E – Monteroni d’Arbia (Siena)

La Società Agricola Suvignano srl mediante la pubblicazione del presente avviso, promuove una indagine di mercato informale per conoscere le condizioni per la fornitura di gasolio agricolo da effettuarsi in una più soluzioni presso le sedi dei depositi aziendali della Tenuta di Suvignano, Strada Monteroni Vescovado, 2759/E – Monteroni d’Arbia (Siena).

In caso di affidamento, la durata della fornitura in oggetto sarà compresa tra la data di aggiudicazione ed i successivi 24 mesi stimando un impegno di spesa massimo indicativo di Euro 39.500,00.

Se interessati a partecipare all’indagine di mercato è necessario inviare l’allegato A) debitamente compilato in ogni sua parte all’indirizzo della Società Agricola Suvignano srl offerte.suvignano@gmail.com entro le ore 13.00 del – 18/02/2020 inviando in formato pdf l’allegato A e specificando nell’oggetto “Indagine di mercato per la fornitura di di gasolio agricolo presso la Tenuta di Suvignano”.

La presente indagine di mercato è da intendersi come mero procedimento preselettivo, in alcun modo vincolante per la Società, finalizzato esclusivamente alla conoscenza del mercato per l’affidamento della fornitura come precedentemente definita, nel rispetto dei principi dell’art. 36, comma 2 lett. a) del Dlgs. n. 50/2016 per affidamenti di importo inferiore a Euro 40.000 oltre iva nei termini di legge.

Si precisa fin d’ora che, con l’invio della presente, la Società Agricola Suvignano srl non è vincolata in alcun modo ad acquisire il servizio presso l’operatore economico il quale, anche rispondendo alla presente, non potrà far valere alcuna pretesa nei confronti della Società.

Si ribadisce inoltre che la risposta alla presente non equivale a presentazione di offerta da parte dell’operatore economico.

Si rende noto che qualora l’Amministrazione dovesse procedere all’affidamento del servizio questo avverrà, in maniera telematica, attraverso il sistema START – piattaforma telematica per gli acquisti pubblici della Regione Toscana (https://start.e.toscana.it), presso il quale il soggetto affidatario dovrà registrarsi. Si suggerisce pertanto, qualora la vostra azienda non sia iscritta al sistema START, di contattare urgentemente l’addetto sotto indicato per conoscere le modalità di iscrizione.

L’eventuale procedura di affidamento avverrà secondo le modalità dell’art. 36, comma 2 lett. a) del Dlgs. n. 50/2016 per affidamenti di importo inferiore a Euro 40.000,00 oltre iva nei termini di legge, ed il criterio di aggiudicazione sarà quello del “minor prezzo” di cui all’art. 95 comma 4 del Dlgs. n. 50/2016.

Ulteriori informazioni relative alla Indagine di mercato possono essere richieste al Dott. Giacomo Baffetti 335 360725 baffetti@agrobaffetti.it con anticipo rispetto alla scadenza della procedura informale.

Per eventuali informazioni relative alla procedura e al sistema START è possibile contattare il dott. Andrea d’Amico, 0575/842579 – azienda.cesa@regione.toscana.it

Distinti saluti

Società Agricola Suvignano srl

Amministrazione Unico

(Dott. Giovanni Mottura)

firmato sull’originale

INFORMATIVA

Si rammenta che l’operatore economico, oltre a quanto stabilito dal sistema START Regione Toscana, dovrà dichiarare:

  • di aver preso esatta conoscenza del servizio/fornitura;

  • di possedere già in questa fase i requisiti di ordine generale: assenza delle cause ostative a contrattare con la pubblica amministrazione previste dell’art 80 del D.Lgs 50/2016;

  • di essere soggetto idoneo allo svolgimento della fornitura/servizio assegnato, (autocertificazione ai sensi dell’art.47 del D.P.R. 445 del 28/12/2000) e di avere ottemperato a tutte le disposizioni del D.Lgs 81/08 e seguenti e di essere stato informato sui rischi presenti nell’ambiente di lavoro.

  • di non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione, di cessazione di attività o di concordato preventivo e in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la legislazione vigente;

  • che non è mai stata pronunciata una condanna con sentenza passata in giudicato, per un reato che incida sulla moralità professionale o per delitto finanziario;

  • di non essere nell’esercizio della propria attività professionale nello stato di aver commesso un errore grave, accertato con qualsiasi mezzo di prova dall’Ente aggiudicatore;

  • di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori, in base a quanto previsto dalla vigente normativa in materia e di disporre, a conferma di quanto prima affermato, del DURC (Documento unico di regolarità contributiva) in corso di validità;

  • di non essersi reso gravemente colpevole di false dichiarazioni nel fornire informazioni richieste ai fini della ammissione alle gare pubbliche.

  • di non avere contenziosi con la Regione Toscana o Enti e/o Aziende

Ai sensi e per gli effetti della normativa in materia di protezione dei dati personali, in relazione alle operazioni che vengono eseguite per lo svolgimento delle attività previste dalla presente indagine di mercato, i dati personali degli interessati saranno trattati secondo le direttive dell’art. 13 Regolamento UE n. 679/2016 “Regolamento Generale sulla protezione dei dati” che Terre Regionali Toscane sta implementando nelle proprie procedure.

allegato A Gasolio agricolo._SUVIGNANO 2020

Terme e natura in Terra di Siena

11

Terme e natura si incontrano, formando un binomio davvero vincente, regalando una vacanza all’insegna del benessere, del relax immersi in uno scenario naturale unico.

Sono la meta ideale per una vacanza rigenerante, in cui abbinare la magia delle passeggiate, a piedi o in bicicletta, in mezzo alle meraviglie naturali di questo scorcio di Toscana ai benefici dei trattamenti termali fruibili presso gli undici centri del Sistema Termale.
Per perdersi nelle bellezze naturali e lasciarsi “coccolare” dal benessere termale, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Chianciano Terme, cuore del Sistema Termale Senese, offre sia un itinerario ad anello, che da Piazza Italia attraversa i parchi termali Acquasanta e Fucoli, sia l’opportunità di godersi una pausa ristoratrice alle terme. Si può optare per un percorso riequilibrante presso il Salone Sensoriale, dove una serie di esperienze uniche (camminata nel fiume, docce emozionali, vasca sensoriale, melmarium con argilla rilassante, calidarium, cromoterapia dei chakra e piramide energetica) garantiscono di ridare armonia al corpo, alla mente e allo spirito.
Anche a San Casciano dei Bagni natura e terme vanno “a braccetto”. Dalla terrazza panoramica situata all’ingresso del centro storico, è possibile intraprendere un percorso ad anello, che porta ai cosiddetti “vasconi”, il Bagno Grande e il Bagno Bossolo, antichi lavatoi alimentati da acque termali, dove è possibile immergersi per un bagno piacevole, per poi giungere a Fonteverde, lo stabilimento termale rinomato in tutto il mondo.
Se si preferiscono le due ruote della bicicletta, si può scegliere un itinerario di meno di 20 km nel cuore delle Crete senesi, a Rapolano Terme. E, per concludere in bellezza o, meglio, in completo relax, l’escursione a suon di pedalate, ci si può concedere un trattamento termale, come il docciamassaggio Rugiada Termale alle Terme Antica Querciolaia o un percorso energizzante presso le Terme San Giovanni.
Le terme San Filippo, a Castiglion d’Orcia, possiedono quella che è stata la prima piscina termale della provincia di Siena, situata in posizione appartata, tra i bianchi depositi calcarei e il verde della macchia del Fosso Bianco, raggiungibile tramite un sentiero che attraversa una serie di ruscelli termali fumanti, con un facile percorso di 10 km a partire dalla località La Bisarca.
Un percorso imperdibile, dal panorama mozzafiato, per gustare il meglio della Val di Chiana è quello che va da Montefollonico, località nel comune di Torrita di Siena, famosa per il Vin Santo, a Montepulciano, dove si può provare la grotta lunare delle terme. Una grotta con piscina talassoterapica in cui l’elevata salinità dell’acqua, pari a quella del Mar Morto, produce effetti benefici contro la cellulite, migliora la microcircolazione e tonifica i tessuti.
Per gli amanti della natura e degli animali, un’occasione da non perdere è la visita della Riserva naturale del Basso Merse, dove ancora vive, seppur ad alto rischio di estinzione, la lontra. Qui è possibile scegliere tra numerosi sentieri, tra vegetazione rigogliosa e acque termali. All’interno della Riserva sorgono anche le Terme di Petriolo, in località Bagni di Petriolo a Monticiano, con le vasche naturali formate da depositi di calcare e zolfo, immerse nelle chiare e limpide acque del fiume Farma.
Le Terre di Siena, inoltre, sono percorse anche da uno tra i più famosi itinerari storici, la via Francigena. Un tratto suggestivo va da San Quirico D’Orcia a Bagno Vignoni che si presenta con la sua caratteristica “piazza d’acqua”. In essa non è più possibile immergersi, ma la località non manca di centri termali dove rigenerarsi, come gli antichi pellegrini.
Per informazioni sui centri termali e le loro proposte www.termebenessere.terresiena.it.